Scuola primaria N. Costa

 Via Podgora 22, angolo via della Repubblica, 10064 Pinerolo
tel 0121 378567
indirizzo email costa@icpinerolo4.gov.it
Codice ministeriale TOEE8BN074
Orario di funzionamento: 40 ore settimanali dal lunedì al venerdì 8:30-16:30.

I PROGETTI DEL NOSTRO PLESSO

CONSORSO “LA MATITA DELLE IDEE”- PREMIO GIOTTO 7°EDIZIONE

Le classi quinte e la prima B del plesso “Nino Costa” hanno partecipato ad un concorso nazionale promosso dalla Giotto.

Colore, forma , spazio e luce: l’insieme crea un’armonia, è stato il tema centrale di questa settima edizione. L’obiettivo è stato quello di creare un percorso creativo in cui i bambini hanno scoperto il concetto di armonia attraverso i colori e la loro manifestazione in natura.

I nostri alunni, guidati dalle insegnanti, hanno prodotto elaborati diversi (uno per ogni classe), utilizzando varie tecniche pittoriche e materiali di recupero: ” Il nostro universo equimonico, in fondo sotto il mondo si nasconde un sogno”(5°A), “Armonia in un quadro”(5°B), “Una finestra sulle stagioni”(1°B) sono i titoli che i bambini hanno assegnato ai loro lavori.

Il primo premio sarà l’allestimento di un’aula creativa e di una mini biblioteca; inoltre ce ne saranno anche altri come la fornitura di prodotti didattici Giotto.

5°A
5°B
1°B

PROGETTI DI LABORATORIO: “ARTISTI CON NOI”- “LA BOTTEGA DELLE ABILITA’”

Le classi prime hanno aderito a due progetti mirati allo sviluppo delle abilità manuali e non solo in quanto gli alunni coinvolti hanno messo in gioco anche la loro creatività, espressaattraverso l’uso di materiali come l’argilla e la pasta di sale.

“Artisti come noi” è stato realizzato grazie alla collaborazione gratuita con il Liceo Artistico“Buniva” di Pinerolo. Gli studenti delle classi seconde, della Scuola Secondaria di Secondo Grado, hanno aiutato e guidato i bambini a realizzare piccoli oggetti in argilla, seguendo le indicazione date dalla professoressa di scultura Trifirò.

Il laboratorio è stato svolto nei locali del liceo nelle giornate del 22 e 26 marzo.

 

 

 

 

 

 

“La bottega delle abilita’” è un laboratorio a pagamento attivato da esperti esterni erealizzato all’interno di un’aula situata nella scuola primaria “Parri”( 8/17 aprile per la classe1°A e 10/16 aprile per la classe 1°B). Diverse sono state le abilità manuali che i bambini hanno utilizzato come avvitare, travasare…, seguendo comunque indicazioni precise scritte in ogni singola postazione. Il tutto è stato seguito attentamente dagli educatori presenti e dalle insegnanti, affinchè i bambini svolgessero le attività richieste in modo corretto e attento.

PROGETTO eTwinning

CLASSI PRIME

Le classi 1°A e 1°B hanno aderito ad alcuni progetti in lingua inglese sulla piattaforma eTwinning.

Le attività svolte hanno aiutato ad approfondire e consolidare le conoscenze in più ambiti disciplinari, secondo la programmazione annuale, con invenzione di storie, scambi di auguri, canzoni e drammatizzazioni e attraverso lo scambio di video e immagini in piattaforma.

La scelta di questi progetti ha permesso inoltre di sperimentare la metodologia Clil: apprendere alcuni contenuti attraverso la lingua inglese.

CLASSI QUINTE

In occasione del Natale le classi quinte hanno aderito al progetto eTwinning: “A Journey Through Learning Lapbooks “

 

 

 

 

 

 

È uno scambio di auguri di Natale, in lingua inglese, che nasce dalla collaborazione con le scuole europee.

Abbiamo spedito i nostri lavoretti alle scuole ed alcuni sono già arrivati!!!!”

Educazione stradale   

Le classi seconde, terze, quarte e quinte del Plesso hanno aderito al progetto “Educazione stradale” in collaborazione con la Polizia Municipale del Comune di Pinerolo. Sono stati affrontati argomenti attinenti alle buone pratiche di comportamento e alle regole a cui attenersi quando si cammina per strada e quando si va in bicicletta o in auto; alla conoscenza delle principali funzioni e compiti del Vigile Urbano; al significato di alcuni segnali stradali.
I bambini delle classi quinte, inoltre, hanno effettuato un’uscita con gli agenti sul territorio per sperimentare quanto appreso in classe durante le lezioni e  per visitare gli uffici del Comando di Polizia Municipale.

Festa Nazionale dell’Albero

Da molti anni si celebra in Italia il 21 novembre la Festa dell’Albero istituita per sottolineare l’ importanza che i boschi, i parchi, il verde pubblico e privato hanno per la nostra salute e per la qualità della nostra vita: gli alberi sono amici dell’ambiente, puliscono l’aria che respiriamo, consolidano le pendici dei monti, abbelliscono il paesaggio e le nostre città. Gli alberi sono il simbolo della nostra volontà di difendere il suolo ancora libero, di tutelarlo contro il consumo eccessivo ed il degrado. Da due anni a Pinerolo è stato avviato il lavoro di risistemazione ed abbellimento delle alberate del Parco della Pace e quest’anno sono state messe a dimora le ultime piante. I bambini delle classi quarte e quinte della Nostra Scuola hanno partecipato alla piantumazione e diventare “custodi” di questo apprezzato e piacevole angolo verde della nostra Città.

Progetto Crocus

Il progetto è promosso dall’associazione Holocaust Education Trust Ireland per introdurre i giovani all’argomento dell’Olocausto; promuovere la cultura dell’accettazione e della tolleranza; prevenire fenomeni di razzismo e discriminazione.
A novembre gli alunni delle classi quinte hanno piantato i bulbi del crocus che fioriranno a fine gennaio in occasione della “Giornata della memoria”. Siamo in attesa di vederli germogliare!

Giornata Mondiale della Gentilezza

Durante questa speciale giornata c’è un compito da portare a termine, ovvero svolgere una buona azione, non importa quale sia, basta un piccolo gesto, un atteggiamento positivo o propositivo, un aiuto, interessarsi di qualcuno…

e noi bambini della 5 A abbiamo iniziato da qui!

VISITA AL POLO ECOLOGICO DELL’ACEA

Le classi quinte sono andate in visita al Polo Ecologico dell’Acea Pinerolese per una mattinata dedicata all’educazione ambientale. La visita al Polo Ecologico ha offerto l’opportunità di seguire l’intero percorso di riciclo di uno dei rifiuti più comuni e diffusi: l’organico. Attraverso un circuito dedicato, gli studenti hanno potuto osservare con i propri occhi l’interessante ciclo di trasformazione dei rifiuti umidi in biogas e compost.

UNA GIORNATA ALLA PINACOTECA

I bambini delle classi quinte hanno sperimentato l’arte alla Pinacoteca Civica di Palazzo Vittone, attraverso un percorso sui volti, seguito da un laboratorio, guidati da Bruna Genovesio.

 

 

 

 

UN NATALE SOSTENIBILE PER FORMA.   LA CASA DI BABBO NATALE: “CASA DEL NATALE”

I bambini delle classi 2^ A/B, 5^ A hanno partecipato al concorso di Forma Onlus e hanno realizzato la Casa di Babbo Natale.

Abbiamo iniziato con una giornata di incontro all’Aeroclub di Torino, con la presentazione del progetto e la consegna dei kit, senza dimenticare le attività ludiche e la merenda organizzate dalla fondazione Forma.

In classe poi, attraverso una attività di Brainstorming, si sono ricercati i simboli, gli affetti e i ricordi più belli che ogni bambino costruisce con la propria famiglia durante il periodo natalizio. Una riflessione sulle usanze e sulle tradizioni che accompagnano il Natale festeggiato in casa. Le idee dei bambini si sono poi tradotte in una realizzazione concreta con l’uso esclusivo di materiale riciclato.

La realizzazione della casetta ha permesso di lavorare in classe sulle tematiche della condivisione, dell’aiuto reciproco e dell’inclusione.

Nella giornata di domenica 2 dicembre il piazzale davanti al Regina Margherita si è trasformato in un vero villaggio di Santa Claus, animato dalle casette delle classi che hanno aderito al concorso, per allietare i bambini ospiti dell’ospedale. L’obiettivo della raccolta fondi di quest’anno è stato di finanziare l’aggiornamento della risonanza magnetica del Regina Margherita.

I bambini ringraziano per questa magnifica opportunità che la fondazione ha concesso loro, perché è stato un lavoro educativo, faticoso ma soprattutto divertente e non c’è nulla di più bello dell’apprendere divertendosi.

IL PRIMO GIORNO

I bambini della 5  hanno lavorato un racconto intitolato “Il primo giorno”: dalla formulazione di ipotesi a partire dal titolo, alla lettura del testo e riflessione sulle emozioni, sui sentimenti e sulle impressioni di Fatima, la bambina del racconto, durante e dopo il suo primo giorno di scuola. Il racconto ha permesso di affrontare, in più lezioni, tematiche importanti quali l’integrazione sociale e culturale e l’inclusione dei bambini arrivati in classe a settembre e le difficoltà legate ad una lingua straniera di cui non se ne comprende il significato, ma soprattutto l’importanza dei legami con i compagni.

 

Il 26 settembre, i bambini della 5 hanno svolto in classe una riflessione sulla giornata europea delle lingue. L’apprendimento delle lingue porta benefici: anche se si conosce solo qualche parola della lingua del paese che si visita, questo permette di instaurare nuove amicizie e avere nuovi contatti. I bambini hanno realizzato un cartellone per celebrare l’EUROPEAN DAY OF LANGUAGES e più in generale la consapevolezza che nel mondo sono parlate tantissime lingue. Un’occasione per favorire anche l’integrazione di due nuovi bambini appena arrivati in Italia che si sono uniti alla classe, per comprendere meglio la loro cultura e superare le differenze culturali.

 

Giovedì 18 ottobre, la redazione dell’Eco del Chisone ha “aperto le porte” agli studenti delle classi 5^ A e 5^B per visitare i luoghi dove ogni settimana si mette a puntoil settimanale,incontrare i giornalisti al lavoro, confrontare gli strumenti di stampa di ieri e di oggi.

Ad accogliere i bambini è stata la correttrice di bozze Paola Buniva, che ha accompagnato le classi nella sala riunioni ed ha illustrato come si crea il giornale, a partire dalle fonti fino alla realizzazione del menabò.

I bambini hanno incontrato anche il fotografo Dario Costantino che ha illustrato la prima fotografia scattata dall’uomo e la tecnica utilizzata per realizzarla, per poi confrontarla con le fotografie scattate oggi. Il fotografo ha illustrato gli strumenti utilizzati nel campo della fotografia e la loro evoluzione.

10 DICEMBRE GIORNATA DEI DIRITTI UNIVERSALI!

Anche la nostra scuola ha partecipato alla giornata dei Diritti Universali, ciascuna classe ha partecipato creando, cantando o recitando qualcosa che mettesse in risalto il valore di questa giornata.

Abbiamo concluso la giornata mettendo insieme i nostri pensieri attraverso la canzone di Marco Mengoni, Credo negli esseri umani facendo nostro il messaggio che traspare da essa: 

…Credo negli esseri umani
Credo negli esseri umani
Che hanno coraggio
Coraggio di essere umani…

…L’amore, amore, amore
Ha vinto, vince, vincerà
L’amore, amore, amore
Ha vinto, vince, vincerà…

 

LABORATORIO ALLA COOP

Coop progetta e offre gratuitamente alla Scuola proposte di sostegno alla didattica con l’obiettivo di contribuire a costruire consapevolezza di sé e a sviluppare competenze. Nei giorni 23 e 30 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, le classi prime si sono recate presso l’Ipercoop di Pinerolo per partecipare al laboratorio Giocando gustando“.

Un’esperta ci ha guidato nel reparto verdura del supermercato alla ricerca dei prodotti di stagione.

Abbiamo anche svolto giochi per stimolare i cinque sensi con un’attività di assaggio della frutta fresca.

HOUR OF CODE (2/8 DICEMBRE 2018)

La classe 1°B ha partecipato all’ora del codice con attività semplici per approcciarsi alla programmazione informatica. Sul libro, attraverso percorsi da colorare, si impara ad usare la terminologia esatta per spiegare le direzioni:

vai avanti, gira a destra, gira a sinistra.

Attraverso la lettura di una storia i bambini hanno riprodotto il percorso proposto e alcuni di loro hanno provato a seguire le indicazioni con l’aiuto dei compagni.

Alla LIM, con i programmi SCRATCH e CODE.ORG i bambini hanno usato alcuni comandi per  far muovere i personaggi.

 

 

CLIL IN CLASSE

Il CLIL è un metodo che prevede l’apprendimento integrato di contenuti disciplinari in una lingua straniera veicolare.

La classe si è approcciata a questa metodologia utilizzando la lingua inglese per rielaborare i contenuti disciplinari già appresi nell’ambito scientifico.


EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA

La 5°B ha svolto un percorso didattico sull’educazione alla cittadinanza.

Attraverso la lettura di racconti, la visione di filmati e la rielaborazione di alcuni documenti ha riflettuto su cosa voglia dire essere “buoni cittadini”, con diritti e doveri, partendo dalle piccole regole condivise nel gruppo classe.


LA COSTITUZIONE

 Le esperienze dei bambini, attraverso i loro vissuti quotidiani, hanno portato all’analisi di alcuni articoli dei Diritti dell’Infanzia della Costituzione Italiana.

L’organizzazione politica del nostro stato, con particolare attenzione al sistema bicamerale, è stato oggetto di studio da parte dei bambini; si è inoltre parlato di alcuni momenti storici del nostro Paese, come la Festa della Liberazione del 25 aprile.


GIOCARE LA MUSICA

Il progetto Giocare la musica ha coinvolto le classi prime e seconde del plesso con la collaborazione dell’Istituto Civico Musicale Corelli di Pinerolo. Gli aspetti formativi sono fondati sull’educazione alla musica e con la musica. Si sono attuati percorsi sul movimento, suonare, cantare, ascoltare e riconoscere.

In particolare quest’anno, noi delle classi seconde abbiamo cantato, suonato e ballato. La maestra Bruna, all’inizio, ci ha raccontato la storia sulla Casa delle Note per imparare e ricordare le posizioni delle sette note. Poi, ci ha insegnato delle canzoni sia in italiano che in spagnolo e in inglese. Le canzoni imparate erano: Mi piace la musica, Tacco y punta, One, two, three, four…Quest’ultime, erano accompagnate da gesti a ritmo di musica. Dopo, la maestra ci ha insegnato il balletto Ciribimim in cui cambiavamo posizione in base al ritmo e al suono della musica. Abbiamo, anche, imparato a suonare una canzoncina in cui in base al ritmo suonavamo degli strumenti musicali diversi: legnetti, tamburi e triangoli. Dopo aver imparato tutte queste cose abbiamo realizzato uno spettacolo con le maestre e i bimbi di prima per dimostrargli le nostre capacità. Durante questo progetto, Bruna ci ha raccontato la storia di Giacomino e i fagioli magici, ci ha anche detto che il Corelli avrebbe organizzato uno spettacolo su questa storia e che noi avremmo cantato una canzone insieme a loro al Teatro Sociale di Pinerolo. Così, sabato 19 maggio ci siamo recati al teatro, vestiti di bianco, e dopo aver fatto entrare tutti i nostri genitori, durante l’esibizione del Corelli, ci siamo alzati e dalla platea abbiamo cantato la nostra canzone. Questo progetto ci è piaciuto tantissimo, ma più di tutto ci è piaciuto partecipare e guardare lo spettacolo del Corelli.

LE CLASSI SECONDE


GIOCARE E’ UN PROBLEMA

SABATO 19 MAGGIO, NEL POMERIGGIO, SI SONO TENUTI I GIOCHI MATEMATICI PRESSO LA SCUOLA MEDIA “BRIGNONE” DI PINEROLO.
LA SQUADRA DELLA SCUOLA PRIMARIA NINO COSTA ERA COMPOSTA DA 5 ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE: ANDREA E FRANCESCO (5°A), RUILE, REBECCA E SAMUELE (5°B).

 LA SQUADRA HA CONQUISTATO IL SECONDO POSTO!



PROGETTO USCOT

“GIOCARE  CON I SOLIDI”- Nell’ambito del progetto Uscot è stata accolta, nella classe 5B, Simona, la tirocinante della maestra Caterina, che ha svolto nell’arco di quest’anno scolastico 55 ore di tirocinio. Oltre ad osservare la metodologia didattica, ha pianificato e svolto personalmente  una serie di lezioni  sulla geometria solida. Attraverso  un approccio laboratoriale, ha realizzato con i bambini un cartellone e un lapbook sulla superficie e sul volume del cubo e del parallelepipedo.
L’idea di interagire in piccolo gruppo, di ritagliare, di incollare, di colorare è piaciuta molto e ha reso più accattivante e stimolante  l’apprendimento di un  nuovo argomento.

Abbiamo accolto anche la nuova tirocinante della maestra Lucia: Erica. Ci ha seguito per 50 ore durante le attività di italiano. Ha lavorato sullo sviluppo del pensiero critico (argomento della sua tesi di laurea), alternando momenti di riflessione ad altri di lavoro cooperativo. L’argomento era abbastanza difficile, ma ogni volta Erica ci ha proposto attività sempre diverse, dove il ragionamento era però alla base di tutto. Per lei è stata un’esperienza positiva, ci ha detto, ma anche noi la ricorderemo con affetto perchè è stata sempre paziente e capace, soprattutto nell’inventare dei giochi per rendere più coinvolgente le sue ore e più semplici dei concetti astratti.

Classi Quinte

VISITA  ALL’ECO DEL CHISONE

Alle 9,15 la correttrice di bozze Paola Buniva ci ha accolto alla Redazione e ci ha portati nella sala riunioni. Ci ha informato di come si crea un giornale e sui compiti di ogni persona che ci lavora: i corrispondenti di ben 87 comuni del pinerolese inviano le notizie, i redattori scrivono le varie cronache, i correttori di bozza li controllano, i grafici li impaginano all’interno del menabò, il fotografo documenta i fatti più importanti.

Ci ha salutati la nuova direttrice del giornale, Paola Molino che ha il compito di decidere gli articoli della settimana e di occuparsi della prima pagina.

Abbiamo incontrato anche il fotografo Dario Costantino che ci ha immortalato nel suo ufficio e ci ha fatto vedere le meraviglie del mondo fotografico.

E’ venuta voglia anche a noi di fare i giornalisti!
CLASSI QUINTE

 


CONTINUITA’ NINO COSTA – SILVIO PELLICO

5 APRILE 2018 

Mancano pochi mesi e poi si inizierà un nuovo percorso alla scuola Secondaria. Per sapere già cosa ci aspetterà, le nostre maestre e i professori della scuola Silvio Pellico hanno organizzato un incontro di due ore presso la scuola media, durante il quale noi alunni di quinta abbiamo assistito ad alcune lezioni. Siamo stati divisi in gruppi e smistati in alcune classi per vedere lo svolgimento di alcune attività. Rebecca, Mattia, Ludovico, Davide e Agnese sono andati nella 1°D a vedere una lezione di musica e una di storia. Isotta, Rui le, Paola, Ennio, Aurora e Carlo hanno assistito a un’ora di religione e una di geografia, in 3°B. La seconda ora, però, Paola e Rui le, insieme a Matteo e Federico, si sono staccate per andare in 2°C dove hanno seguito una spiegazione di storia e un’attività di italiano. Samuele, Giorgia, Lorenzo, Francesco Locci e Desirò e Alin sono andati in 1°A per seguire la lezione di geometria e poi di scienze. Marco, Ilaria, Aura, Luca, Paolo, Cecilia, Serena, Eugenio, Edoardo e Barbara in 3°C durante la prima ora hanno ascoltato la lezione di aritmetica, mentre la seconda ora quella di francese. Francesca Merlo, Greta, Ginevra, Andrea e Alessandro La Monaca hanno assistito per due ore a una lezione di geografia in 2°B. Matteo, Alessandro Cenci, Francesco, Francesca Bessone, Federico e Gaia sono andati in 3°A dove i ragazzi svolgevano delle prove di italiano e poi in palestra per vedere le prove di salto in alto. In generale abbiamo trovato dei professori simpatici e scherzosi nel modo di condurre la lezione; li credevamo più seri e severi. Anche gli alunni erano abbastanza disinvolti in classe. Abbiamo imparato che ogni volta che entra un professore ci si deve alzare in piedi; anche le interrogazioni avvengono in piedi, o vicino al banco o vicino alla cattedra. Di lavoro ce ne sarà da fare, però per quello che abbiamo visto, le scuole medie non ci fanno così paura!

Classi quinte

“EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ ECONOMICA”

Le classi quarte e quinte della “Nino Costa” hanno aderito al progetto “Mole” sull’educazione alla consapevolezza economica che, oltre ad offrire la visita gratuita al Museo del Risparmio di Torino, ha consentito l’intervento, a scuola, della Guardia di Finanza sul tema “Educazione alla legalità economica”.

Il 23 marzo il Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza Pinerolo, Capitano Francesca Rimonda, ha tenuto l’incontro con alunni e insegnanti. Ha illustrato una breve storia di questo corpo militare, le sue finalità specifiche nella lotta contro la criminalità, l’evasione fiscale, la contraffazione, la lotta allo spreco, ecc., con l’ausilio di immagini e di alcuni filmati a cartoni animati il cui protagonista è Finzy, la mascotte della Guardia di Finanza. Gli argomenti trattati, non facilmente fruibili dagli alunni, sono stati affrontati in modo adeguato alla loro età, suscitando curiosità ed interesse e, durante la conversazione, i bambini hanno rivolto molte domande riferite soprattutto al loro vissuto quotidiano.

Un ringraziamento va al Capitano della Guardia di Finanza Francesca Rimonda per la disponibilità, semplicità e professionalità dimostrata nell’affrontare tutti gli argomenti trattati, il cui contenuto è stato ritenuto altamente educativo.


LET’S BUILD A BIG BRIDGE!

Il nostro Istituto Comprensivo accoglie studentesse universitarie della facoltà di Scienze della Formazione Primaria, per svolgere attività di tirocinio con il supporto delle insegnanti coinvolte nel progetto Uscot. Quest’anno la tirocinante Nicole ha proposto alla maestra Teresa, per la preparazione della sua tesi di laurea, un progetto di lingua inglese sulla piattaforma eTwinning. L’obiettivo è stato di creare uno scambio culturale tra i bambini della “Nino Costa” e gli alunni della Scuola “El Bosc de la Parodia” di Girona, in Spagna. La tirocinante, nel periodo di Erasmus+, ha osservato per quattro mesi l’organizzazione scolastica spagnola, collaborando con la maestra Serena. Questa esperienza ha motivato l’adesione ad una piattaforma europea come quella di eTwinning. La lingua veicolare è ovviamente l’inglese ma il progetto ha molte sfaccettature, offre la possibilità di apprendere e di costruire il proprio sapere grazie a situazioni reali. I bambini conoscendo i coetanei di un Paese diverso dal proprio possono acquisire un’ identità europea, sviluppando sia competenze interculturali che tecnologiche. Questo gemellaggio virtuale ha incontrato, nella fase operativa, alcune difficoltà tra cui la mancanza di connessione a internet e di un laboratorio di informatica. Diverse sono state le attività proposte ai bambini:

1.

1. Le presentazioni in lingua inglese;

2a.

 

 

 

 

2b.

 

 

2. Confronto tra le tradizioni natalizie dei due Paesi;

 3. Creazione di biglietti di San Valentino  che sono stati spediti in Spagna…

3b.

 

… e quelli ricevuti dai bambini spagnoli;

3c.

4. Realizzazione di loghi legati al progetto

Ovviamente tutto questo non sarebbe stato possibile senza il sostegno e l’aiuto delle famiglie che a casa hanno accompagnato e tuttora accompagnano i figli in questo percorso. Nella seconda parte dell’anno scolastico si sta lavorando a delle mappe concettuali che riassumono le caratteristiche della nostra città e nazione.

Il livello di motivazione ad apprendere e ad usare la lingua inglese cresce in loro tanto da rendere reale e utile questa “materia” che nel giro di poche settimane è uscita dal quaderno ed è entrata nei computer. Si auspica che gli alunni possano sentirsi motivati ad apprendere l’inglese e ad imparare un corretto utilizzo della tecnologia in modo critico, non solo come fruitori passivi ma come soggetti attivi.

Il progetto non si è ancora concluso ma si ritiene questa esperienza molto positiva che con entusiasmo si vuole condividere con l’Istituto


EATALY: “MANI IN PASTA…” 

Noi della 5^B il 20 novembre, alle 8.50 siamo saliti sullo Scuolabus diretti a Eataly per partecipare al laboratorio “Mani in pasta – facciamo gli gnocchi”.

Ci ha accolto Barbara e ci ha portati in una stanza al piano superiore, allestita con banchi e sedie tipo un’aula di scuola.

Barbara ci ha parlato del cioccolato e da dove proviene. Poi abbiamo iniziato gli assaggi, di una fava di cacao e di un pezzetto di cioccolato amaro.

Dopo siamo passati in un’altra stanza dove c’erano due tavoloni con delle porzioni di farina bianca, una per ognuno di noi. Lì ci siamo disposti per fare gli gnocchi. Abbiamo ricevuto delle patate bollite da sbucciare, da schiacciare e poi da impastare con la farina. Sono venuti tanti panetti che poi abbiamo tagliato e lavorato per farli diventare come grissini. Alcuni di noi hanno aggiunto della polvere di cacao, così l’impasto è diventato più scuro.

Abbiamo tagliato dei tocchetti e messi in una vaschetta, una per ciascuno. Ecco, siamo diventati dei cuochi per un’ora! A casa abbiamo potuto gustarli con il condimento preferito.

Anche le altre classi della scuola hanno partecipato ai laboratori di Eataly: le prime, come le quinte, hanno fatto gli gnocchi, le seconde e le terze le crostatine, mentre le quarte  hanno partecipato al gioco dell’oca.

Tutti ci siamo divertiti un modo…!!!


LA NOSTRA FESTA DI NATALE!

E anche quest’anno è venuto a trovarci Babbo Natale.

 

 

A cui, abbiamo dedicato canzoncine natalizie, di pace e d’amore in lingua inglese e in italiano.

 

Alla fine ciascuna classe ha ricevuto in regalo da Babbo Natale tante caramelle.


UNA GIORNATA ALLA PINACOTECA!

Alla Pinacoteca Civica di Palazzo Vittone i bambini delle classi quarte hanno sperimentato l’ARTE, grazie anche a Bruna Genovesio!

“Il paesaggio appare diverso visto da ogni singolo filo d’erba”

Marty Rubin


In occasione del Natale le classi quarte e quinte hanno aderito a un nuovo progetto eTwinning: I’LL SEND YOU A CHRISTMAS CARD”. Un nuovo progetto eTwinning per le classi quarte e quinte in cui la parola d’ordine è collaborazione

“Ci scambieremo gli auguri di Natale attraverso dei biglietti creativi che abbiamo realizzato a scuola; all’interno abbiamo scritto una frase di augurio in lingua inglese”.

“Le maestre Teresa e Lucia hanno spedito i nostri lavoretti alle 19 scuole europee che hanno partecipato allo scambio di auguri.

 

Anche noi siamo in attesa di ricevere i loro biglietti di auguri!

Alcuni sono già arrivati!!!!”

Classi quarte e quinte


UN HALLOWEEN DA… “PAURA”!!!

Tutti insieme ci siamo riuniti per festeggiare, cantare, ballare e giocare per la festa di Halloween.

Un momento divertente che ha permesso ai bambini di condividere qualcosa con le altre classi: ciascuna ha cantato una canzone in lingua inglese su HALLOWEEN.

Un momento allegro che si è concluso con il regalo da parte delle maestre di caramelle, come da tradizione inglese.

 

 


Gli alunni delle classi quarte e quinte hanno aderito al progetto e-Twinning

“How do you celebrated Halloween at school?”

e-Twinning è la più grande community europea di insegnanti attivi nei gemellaggi elettronici tra scuole. Permette un’apertura alla dimensione comunitaria dell’istruzione e la creazione di un sentimento di cittadinanza europea condiviso nelle nuove generazioni.

CLASSE QUINTE

 

 

Favorisce lo scambio e la collaborazione in un contesto multiculturale, l’utilizzo dell’inglese in contesti reali di comunicazione, l’incremento dell’utilizzo delle ICT e delle applicazioni web2.0 per la realizzazione di prodotti digitali condivisi.

 

 


IN PIAZZA CON VIVA

Lunedì 16 ottobre abbiamo partecipato alla giornata di sensibilizzazione alla prevenzione alla salute, promossa dall’associazione VIVA. In piazza Fontana sono stati allestiti degli stand con diverse associazioni che ci hanno informato sul loro servizio. Abbiamo iniziato dallo stand dell’AIB per proseguire verso quello dei radioamatori: abbiamo imparato un “sacco di cose nuove”! Poi ci siamo spostati verso lo stand degli animali: una signora ci ha mostrato le abilità del cane Viola, addestrato per aiutare le persone, e un’altra ci ha spiegato come bisogna prendersi cura di un cavallo, come il pony Pollicino. A metà mattina è intervenuto il Sindaco per salutare le scuole presenti e poi il dottor Marciello che è stato uno degli organizzatori del progetto, soprattutto per quanto riguarda la rianimazione e l’uso del defibrillatore. La mattinata si è conclusa con la spiegazione della squadra antincendio dei Vigili del Fuoco.

Nel pomeriggio siamo tornati in piazza per svolgere anche alcune attività pratiche in altri stand. Con i volontari della Croce Verde di Cumiana a turno abbiamo provato a rianimare un manichino, facendo la manovra giusta in caso di attacco cardiaco; siamo poi saliti sull’ambulanza per vedere l’attrezzatura presente e abbiamo anche ascoltato come si usa un defibrillatore. Dopo siamo passati alla postazione dei carabinieri: uno di loro ci ha raccontato i suoi compiti e le sue responsabilità, poi ci ha fatto salire sulle volanti a disposizione e abbiamo acceso la sirena. In ultimo siamo passati allo stand dell’ ADMO dove un uomo e una donna ci hanno raccontato la loro esperienza di trapiantati.

La giornata è stata intensa e davvero interessante!

Gli alunni della classe 5°B


EDUCAZIONE ALLA PACE

Gli alunni delle classi quarte hanno partecipato al progetto “Educazione alla pace” svolto in collaborazione con i volontari  della Croce Rossa di Torre Pellice.

È fondamentale far riflettere i bambini sui pregiudizi e cercare di sviluppare l’empatia, attraverso un approccio di tipo preventivo, basato sul rispetto delle regole.

 


PINEROLO MEDIEVALE?…CHIEDETE AGLI ALUNNI DELLE CLASSI QUARTE!!!

Museo Diocesano

Lunedì 9 ottobre è stata una mattinata molto intensa per gli alunni delle classi quarte. Passeggiando con le guide dell’Associazione ARCO nel centro storico hanno studiato com’ era Pinerolo nel Medioevo.

Piazza del Duomo

Prima di tutto un bel video presso il MUSEO DIOCESANO in via del Pino.

Chiesa di San Donato

 

Poi passeggiata fino in Piazza del Duomo e visita alla Chiesa di San Donato.

Panorama da San Maurizio

Che fiatone ci è venuto salendo via Principi d’Acaia! Ma il panorama da San Maurizio è bellissimo!!

Infine, prima del ritorno a scuola, visita all’antica Chiesa di San Maurizio.

Che bella lezione di storia è stata !! Grazie ai volontari dell’Associazione per l’ottima organizzazione e …. anche per la pazienza dimostrata.

Gli alunni delle classi quarte 


APRIAMO GLI OCCHI

Anche quest’anno la scuola parteciperà al progetto gratuito di CBM Italia Onlus mirato a sensibilizzare i bambini sull’importanza della vista e sulle condizioni di vita delle persone con disabilità visiva che vivono nei Paesi del Sud del mondo.

Il progetto “Apriamo gli occhi” si rivolge agli studenti delle classi II, III e IV della scuola, a cui verrà fornito gratuitamente il materiale didattico necessario per arricchire il percorso scolastico.

Inoltre, CBM Italia realizzerà, in alcune classi, laboratori sensoriali gratuiti per gli alunni, condotti dai propri esperti (anche non vedenti).

A conclusione del progetto, verrà realizzato un elaborato finale che racconti l’esperienza fatta e i valori appresi e condivisi durante “Apriamo gli occhi!”.


I GIOCHI DI PLESSO

I bambini di tutto il plesso si cimentano per tutta la mattinata, verso la fine dell’anno scolastico, in numerosi giochi sportivi a squadre, suddivisi in primo ciclo (classi prime e seconde) e secondo ciclo (classi terze, quarte e quinte). I giochi sono organizzati da un gruppo di maestre e tenute dai genitori dei bambini nelle strade del quartiere della scuola.

Dopo tanta fatica, verso metà mattina ci sarà una bella merenda tenuta dai nonni dei bambini della scuola.

I giochi di plesso stimolano fra i partecipanti e i genitori spettatori un sorprendente senso di appartenenza al  proprio quartiere e sviluppa nei bambini i seguenti obiettivi:

  • conoscere e applicare correttamente modalità esecutive dei diversi giochi sportivi;
  • collaborare con gli altri nelle varie forme di gioco;
  • rispettare le regole nella competizione sportiva.